Archivio per Categoria calcio

DiSereM

Partite di oggi: come guardarle in TV o in streaming

Siamo certi che, in questo momento, tantissime persone siano alla ricerca delle partite di oggi. Come trovare il palinsesto di quelle che sono le partite previste per la giornata, andando a capire anche come guardarle sia in TV che in streaming?

Semplice, servono dei consigli e siamo qui proprio per dare tutte le indicazioni in merito così da non perdere nessuna occasione di guardare il match della propria squadra del cuore o, perché no, per non farsi scappare quell’evento che in tanti desiderano vedere perché hanno effettuato delle scommesse sportive e vogliono sapere se hanno, o meno, vinto.

Le partite di oggi: dove cercare il palinsesto

Un tempo, il palinsesto delle partite di calcio, della Serie A ma anche della Serie B, si trovava sulle pagine dei giornali o nei negozi autorizzati per giocare la schedina.

Oggi come oggi, ai tempi di internet e delle connessioni super veloci, possiamo sapere tutto in pochissimo tempo e, pertanto, possiamo informarci anche in merito alle partite non solo della giornata in corso, ma anche quelle future. Come fare?

Semplicemente facendo una ricerca su Google o andando a leggere quelli che sono i propri siti di fiducia per quanto riguarda l’argomento calcio. Sia i tifosi che chi ama scommettere online, dovrebbero sempre sapere quali sono le partite in programma, quali squadre si affronteranno e così via. Si tratta di dettagli molto importanti sia per capirne di più dell’andamento del Campionato che per piazzare le proprie scommesse in maniera oculata.

Dove vedere le partite del giorno

Ci sono diversi strumenti per vedere le partite del giorno. Quali? In primo luogo alcuni match vengono trasmessi in TV sui canali in chiaro. Che si tratti di finali, di partite della nazionale italiana e così via, alcune partite vengono trasmesse da Rai o Mediaset, ma anche dal canale in chiaro di Sky.

Sky e DAZN si sono, poi, suddivisi i diritti per la trasmissione del Campionato di calcio sia di Serie A e di Serie B e, pertanto, alcuni eventi verranno trasmessi sui canali appositi di Sky, mentre altri sono in esclusiva su DAZN.

partite di oggi

Per chi non conoscesse DAZN, dato che si tratta di un attore arrivato in questo settore decisamente dopo Sky che, nel corso degli anni, ha ottenuto il suo successo e si è costruito la sua fama, possiamo dire che è una piattaforma a pagamento che permette di vedere le partite di calcio in streaming. Il tutto, naturalmente, previo pagamento di un abbonamento mensile, proprio come avviene per Sky Sport, ossia la sezione dedicata al calcio e non solo.

Sky e NOW TV

Ricordiamo anche che, se non si ha la possibilità di sottoscrivere un pacchetto Sky, che richiede il possesso di una antenna e di un decoder, si può optare per Now TV. Questa altro non è che la soluzione pensata per far accedere tutti ai servizi offerti. Su Now si possono vedere film, serie tv, eventi sportivi di Sky ed è per questo che il servizio è molto apprezzato da un pubblico di tutte le età.

Anche in questo caso si deve acquistare un abbonamento mensile che, però, varia di prezzo in base al pacchetto che si decide di volere. Ne esistono diversi e per tutte le tasche, così da trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Non si può perdere l’occasione di vedere quelle che sono le partite di oggi, ma anche quelle degli altri giorni. Per questo che ci si dovrebbe sempre informare in merito, così da non perdere l’occasione di vedere tutte le partite, della Seria A, della Serie B o dei campionati di proprio interesse e, perché no, scommettere sui siti migliori.

DiSereM

Calendario Serie A 2019-2020: ecco come sarà

Il calendario Serie A 2019-2020 è già stato scritto ed è per questo che è importante conoscere le squadre che si affronteranno nel girone di andata e di ritorno, le varie pause e così via.

In attesa del 25 Agosto 2019, quando ci sarà il fischio di inizio per questa nuova annata della Serie A del Campionato di calcio italiano, vediamo tutto quello che c’è da sapere.

Ecco il calendario Serie A

Sebbene tutti siano ancora intenti a parlare di calciomercato e a guardare quelli che sono i colpi di scena, gli acquisti e le cessioni che stanno animando l’estate dei club, è arrivato il momento di iniziare a pensare al campionato vero e proprio, dato che sta per iniziare il conto alla rovescia.

Manca poco più di un mese, ma il calendario è già pronto e ben delineato. Andiamo a scoprire tutto quello che si deve conoscere in merito.

Mentre quasi tutte le squadre sono in ritiro e si preparano al grande giorno, ossia quello del calcio di inizio, ecco che oggi sono state definite le date del nuovissimo campionato. Per quel che concerne il calendario della Serie A 2019/2020 si deve ancora attendere un po’ prima di conoscere tutti gli accoppiamenti della stagione di andata e di quella di ritorno. Al momento, però, ci sono già delle certezze che devono necessariamente essere comunicate.

La Lega Calcio ha, infatti, comunicato che il campionato prenderà il via il giorno 25 Agosto. Non solo questa, però, la notizia che è stata ufficializzata quest’oggi. Si è anche deciso, infatti, tutti i turni infrasettimanali e le varie soste che avrà il campionato.

Turni settimanali, soste e tanto altro

Per quel che concerne le soste che il campionato di Serie A 2019-2020 si concederà, possiamo dire sin da subito che saranno 4. Confermata anche quest’anno una lunga pausa natalizia che vedrà la ripresa delle partire il 5 Gennaio 2019.

Dato che quest’anno ci sarà il Campionato Europeo 2020, la Serie A dovrà necessariamente terminare nel weekend del 24 Maggio. Decise anche le date della Coppa Italia: la finale che attribuirà la coppa sarà disputata il giorno 13 Maggio 2020, 9 giorni prima della chiusura del Campionato.

Tornando, nello specifico, alle pause che ci saranno durante il campionato, dobbiamo sottolineare che le date interessate saranno l’8 Settembre, il 13 Ottobre, il 17 Novembre e il 29 Marzo. A queste date va aggiunta la pausa natalizia di cui si è già parlato sopra.

calendario Serie A

Si prospettava, inoltre, una quinta pausa sul modello della Premier League inglese. Si tratta del cosiddetto Boxing Day che, però, non è stato introdotto nella nuova stagione del nostro campionato. Pertanto, le pause confermate sono 4 più quella lunga per Natale, con le partire che riprenderanno in maniera regolare il giorno 5 Gennaio 2020.

Per quel che concerne, invece, i turni infrasettimanali, questi saranno ben tre durante tutto il campionato. Ecco le date segnate sul calendario Serie A: la prima data è quella del 25 settembre, la seconda quella del 30 ottobre e la terza, nonché anche l’ultima, sarà il giorno 22 aprile.

Il mese di Gennaio poi inizierà a far entrare nel vivo la Coppa Italia. Si parte con gli ottavi di finale fra il 15 e il 22 Gennaio e si prosegue, poi, con i quarti di finale in programma il 29 Gennaio. La finale, come già detto in precedenza si giocherà il giorno 13 Maggio 2020, poco prima della chiusura del campionato.

Ora non rimane che attendere quelle che sono le accoppiate tra le varie squadre, per capire in che ordine andranno ad affrontarsi le squadre in gara nel girone di andata prima e in quello di ritorno poi. Al momento, quindi, dobbiamo accontentarci di queste date sul calendario Serie A, mentre a breve scopriremo qualche dettaglio più succulento.

DiSereM

Serie C: tutto quello che c’è da sapere

Fino a qualche tempo fa, la Serie C aveva cambiato nome, diventando Lega Pro, per poi ritornare a quello originale che tutti conosciamo. Ma come funziona il campionato di Serie C e quali sono le cose da sapere in merito a playoff e playout?

Vediamo tutto nel dettaglio, così da avere le idee chiare anche in caso di pronostici e scommesse.

Serie C: promozioni e retrocessioni

Quando si parla di Serie C si deve sempre prendere in considerazione quello che è il regolamento per promozioni e retrocessioni. Del resto, si tratta proprio di quello che muove tutto il Campionato ed è per questo motivo che è importante capire come si sale in Serie B e come, invece, si scende.

La Serie C prevede sia i playoff che i playout ed è per questo motivo che risulta importante capire alcune dinamiche che la movimentano.

Partecipano ai playoff 28 squadre. Tra queste, 7 per ciascuno dei tre gironi e, quindi, 21 in totale, sono chiamate a disputare i playoff relativi a ciascun girone, mentre 7 sono ammesse a quelli nazionali in maniera diretta.

serie C

Quando si parla di playoff di girone, quindi, si deve entrare nello specifico. Come detto, vi prendono parte quelle che sono le sette squadre che si sono piazzate tra il quarto e il decimo posto del girone che si prende in considerazione. Se tra esse c’è anche una delle squadre ammesse di diritto ai playoff nazionli, allora accede la undicesima classificata.

Chi si classifica meglio tra queste sette squadre viene ammessa direttamente al secondo turno, mentre le altre hanno l’obbligo di giocare il primo turno. Sia il primo che il secondo turno sono a eliminazione diretta e c’è una sola competizione. Se si raggiunge un punteggio di parità non sono previsti tempi supplementari e neppure i tanto amati calci di rigore. Cosa accade, quindi? Si guarda la squadra meglio classificata e, quindi, quella che ha giocato in casa.

Primo e secondo turno dei playoff

Vediamo, quindi, come si disputano il primo e il secondo turno dei playoff di girone. Come detto, la quarta classificata nella classifica generale passa in maniera diretta al secondo turno, mentre le altre si scontrano in tre incontri che prevedono una partita tra la quinta e la decima, la sesta e la nona, la settima e l’ottava.

Le tre squadre vincenti, si affrontano poi nel secondo turno. In questo caso si scontrano quella che è la squadra che era stata ammessa automaticamente al secondo turno e la peggiore classificata tra quelle che sono le vincitrici del primo turno. Le altre due vincitrici si sfidano tra loro e passano alla fase nazionale quelle vincenti dei due incontri.

Playoff fase nazionale

Qui si battono 13 squadre che sono le 7 ammesse di diritto e le 6 vincitrici del secondo turno di cui sopra. Anche qui ci sono due turni e ci sono gare di andata e ritorno. Sono 3 le squadre che vengono ammesse di diritto al secondo turno mentre le altre 10 vanno a scontrarsi nel primo turno. Al secondo turno, invece, partecipano 8 squadre che comprendono le 5 qualificate dal primo turno assieme alle 3 arrivate seconde nei vari gironi.

Le squadre che vincono questo secondo turno passano alla fase definita Final Four che decreta chi sale in Serie B.

Retrocessione da Serie C a Serie D

Per quel che concerne, invece, le retrocessioni in Serie D si deve sottolineare che le cose cambiano spesso. Al momento sono 7 le squadre che retrocedono e tutto ciò viene deciso da tre gironi di playout.

Si tratta di gironi che prevedono gare di andata e ritorno e che hanno luogo se il distacco tra due squadre non è maggiore di 8 punti. Se il divario è superato, la squadra più bassa in classifica retrocede in maniera automatica.

DiSereM

Calciomercato Milan: tutte le novità

Ecco tutte le novità sul calciomercato Milan che faranno impazzire i tifosi. Dopo l’arrivo del nuovo allenatore Marco Giampaolo, si prevede un’estate ricca di colpi di scena per la squadra milanese.

A quanto pare, l’allenatore ha deciso di rivoluzionare un po’ le cose ed è per questo che l’arrivo in squadra di Krunic e Hernandez non saranno le uniche novità di queste estate che potrebbe diventare bollente.

Al momento, il calciomercato del Milan è partito un po’ in sordina, ma adesso che ha preso il via si stima che ci saranno delle spese pari a 300 milioni di euro. Attenzione, però: non solo giocatori in arrivo, ma anche alcuni in partenza.

Calciomercato Milan arrivi e partenze

Il calciomercato Milan sta prendendo il via e ora Giampaolo e Maldini hanno deciso che è il momento di cambiare qualcosa. Il tutto per perseguire un obiettivo che, ormai, manca da troppo tempo. Di cosa si tratta? Del portare la squadra a disputare nuovamente la Champions League.

Il Milan di Gattuso nella scorsa stagione ci è andato vicinissimo, per poi non farcela. Per la dirigenza e per il nuovo CT, però, ora tutto questo è diventato un’esigenze e ci si deve muovere proprio in funzione di realizzare questo obiettivo che i tifosi chiedono ormai a gran voce.

Il Milan, quindi, in questa stagione che comincerà a breve non potrà sbagliare un colpo e le scelte fatte in fase di calciomercato saranno fondamentali.

Chi sono, quindi, i prossimi nomi sulla lista dei desideri? Si parla di giocatori di un certo rilievo, che potrebbero portare la squadra agli antichi fasti. Nello specifico, si sta parlando da tempo di un possibile arrivo di Torreira, ma anche di Dani Ceballos.

Su questi nomi, che farebbero decisamente felici i tifosi e la dirigenza, c’è molta incertezza, ma è stato reso noto che al momento la squadra sta facendo di tutto per raggiungere degli accordi proficui per tutti e per avere i giocatori a Milanello.

Ma le novità non si fermano qui, perché con l’arrivo di Giampaolo si deve rivoluzionare la squadra. Questo significa solo una cosa: il Milan dovrà dire addio a qualche figura pesante. Un segno di rottura con il passato come dicono in tanti. Sembrerebbe proprio questa la strada verso il nuovo successo.

Come intende muoversi il Milan? L’obiettivo più immediato è quello di ottenere un bel gruzzolo con le cessioni. Si parla di circa 150 milioni di euro. Inoltre, si parla di un investimento pari a 100 milioni di euro per i nuovi acquisti. Dovrebbero, quindi, esserci 5 acquisti e 6 addii alla squadra.

Di chi si parla? Ecco le ultimissime novità sul calciomercato Milan.

Chi va e chi viene: i nomi

Il primo nome che si fa quando si parla di coloro i quali dovrebbero partire è quello di Donnarumma. Il portiere sarebbe già nel mirino del PSG di Paratici. Al momento, la richiesta della squadra per la vendita è non inferiore ai 50 milioni di euro.

Anche Ricardo Rodriguez è uno dei giocatori che potrebbero non indossare più la maglia rossonera. Lui è valutato 15 milioni e, al momento, sembrano esserci squadre tedesche interessate all’acquisto. Anche Laxalt è pronto a lasciare Milanello e per lui il Milan chiede 10 milioni di euro.

Via anche Kessiè, reputato non adatto alle esigenze di Giampaolo. Per lui il Milan chiede 35 milioni di euro. Tra i nomi spunta anche quello di Suso che, però, parrebbe convincere Giampaolo che potrebbe non volerlo cedere anche se la sua clausola rescissoria è di 40 milioni di euro. Si segnala in uscita anche Cutrone.

E chi arriva? Il Milan guarda con interesse Dejan Lovren, difensore del Liverpool, Perin come portiere, Jordan Varetout, che ha riaperto le trattative con il club, Praet e Dani Olmo.

DiSereM

Redstreamsport e le altre piattaforme streaming

Tra Redstreamsport e le altre piattaforme, è possibile godersi lo streaming delle partite in maniera semplice. Vediamo come funzionano e quali sono quelle da prendere in considerazione.

Se si vogliono vedere le partite in streaming direttamente sul proprio pc o sul proprio smartphone, ci sono diversi servizi e diverse soluzioni da prendere in considerazione. Naturalmente, è utile sottolineare anche che su questi siti non si possono vedere solo le partite bensì anche altri eventi sportivi in streaming. Cosa serve?

Il sito giusto e una connessione internet. Tutto qui.

Cosa scegliere tra Redstreamsport e altre piattaforme

A questo punto non resta che fare qualche nome e analizzare i servizi offerti. A chi dovranno rivolgersi tutti gli amanti dello sport in streaming?

Il primo metodo per vedere questi match è utilizzare i canali di streaming legale. Si tratta del metodo più semplice, sicuro e veloce. La seconda alternativa, invece, prevede lo sfruttamento di alcuni siti che trasmettono le partite e non solo. In rete è possibile trovare lo streaming di qualsiasi evento, dal tennis al basket, dal nuoto al cricket e così via.

Si possono vedere le partite del campionato italiano, così da controllare i pronostici Serie A, ma anche le partite del campionato inglese, spagnolo, tedesco solo per citare i più famosi.  Sarà anche possibile vedere le partite di Champions League ed Europa League, competizioni di vario tipo, mondiali, europei e così via. Tutti gli sport e tutti gli eventi sportivi sono sempre trasmessi in diretta ed è per questo motivo che è utile trovare un servizio di streaming di fiducia, in maniera tale da riuscire a godersi lo spettacolo in tempo reale. Se si è, ad esempio, tifosi di una squadra di calcio in particolare, siamo certi che la voglia di non perdere neppure una partita sia tanta. Per questo, prima di ora esisteva una piattaforma decisamente famosa che, però, da qualche mese a questa parte risulta essere irraggiungibile.

Stiamo parlando della famosissima Rojadirecta che, per tantissimo tempo, è stata il paradiso per gli amanti dello sport. Ma, come detto, la piattaforma è stata chiusa. Rimane da chiedersi, quindi, su quale sito spostarsi per poter godere ancora dello spettacolo.

Gli orfani di Rojadirecta potranno trovare in Redstreamsport una validissima alternativa per godersi le partite in streaming. Il sito ha una grafica molto accattivante e studiata appositamente per essere user friendly. Questo significa che arrivare a vedere proprio il match che si desidera è estremamente facile. Bastano pochi, pochissimi clic per arrivare a vedere la partita che si desidera.

Proprio per questo motivo, quindi, Redstreamsport è il sito preferito da coloro i quali amano lo streaming degli eventi sportivi.

A questo punto, quindi. è utile chiedersi perché Rojadirecta, che per anni è stato il sito di riferimento per questo tipo di cose, è stato chiuso. Il provvedimento è stato preso dopo che Mediaset ha richiesto al tribunale di Milano di bloccare gli accessi di Rojadirecta. L’istanza è stata accolta e, pertanto, al momento il sito è down e non si può sfruttare per lo streaming delle partite.

Per questo motivo, quindi, Redstreamsport ha preso il posto del precedente canale, conquistando già tantissimi amanti dello sport e delle partite.

Si deve sottolineare che Redstreamsport è il migliore tra i vari servizi di questo genere perché è possibile godersi lo spettacolo con calma e senza interruzioni, cosa che invece spesso accade con tutti gli altri siti.

A questo punto, quindi, rimane da dire che i siti di streaming sportivo legale sono tanti: tra i più noti ci sono, senza dubbio, Sky e Mediaset Premium, ma anche DAZN. Queste sono le principali piattaforme che mandano in onda le partite in diretta. Si tratta, naturalmente, di siti a pagamento ed è necessario pagare un abbonamento per usufruire del servizio in questione.

DiSereM

Mbappé e il calciomercato: PSG o Real Madrid?

Continuano le voci di corridoio in merito al futuro calcistico di Mbappé. Sono tantissimi i rumor che lo riguardano in questa nuova stagione di calciomercato anche se, al momento, ancora non si sa bene cosa voglia fare il giocatore.

Facciamo il punto della situazione perché, senza dubbio, Kylian Mbappé è uno dei giocatori più discussi del momento.

Il futuro di Mbappé

Ultimamente non si fa altro che parlare del giocatore del PSG che, però, sembra essere molto vicino al Real Madrid. In queste ore, ad alimentare il fuoco ci pensa un quotidiano spagnolo, che ha dichiarato che la bandiera del PSG non ha, almeno al momento, rinnovato il contratto con la sua squadra.

Naturalmente la notizia ha scatenato i rumor. Cosa succederà da qui a breve? Questa è la domanda che tutti si pongono. Al momento, però, per rispondere si possono fare solo delle illazioni che potrebbero non essere conformi a quella che sarà la realtà dei fatti, che conosceremo solo più avanti, quando il campione francese firmerà il suo contratto.

Con chi? Al momento la domanda è proprio quella. Il quotidiano spagnolo ha rivelato che Mbappé non ha ancora rinnovato il suo impegno con l’attuale squadra, ossia il Paris Saint Germain e questo significa che, con molta probabilità, si appresta a cambiare maglia.

I rumor più insistenti lo vogliono, nel 2020, al Real Madrid ma ancora non ci sono né conferme né smentite in merito e, quindi, si deve andare con i piedi di piombo.

Dal canto suo, il PSG avrebbe già offerto al giocatore un compenso da capogiro, proponendo allo stesso di rinnovare il contratto. Tuttavia, quello che è certo in questo momento è che il giocatore e il patron della squadra francese Nasser Al Khelaifi hanno delle visioni differenti riguardo al futuro.

Al Khelaifi vorrebbe, infatti, far diventare Mbappé uno dei fulcri della squadra, se non proprio il perno principale della stessa. Il giocatore risulta essere, al momento, una delle figure più importanti per il gioco del PSG. Proprio per questo è stato proposto il rinnovo di contratto ed è stata fatta una proposta economica che, a quanto dicono gli esperti, sarebbe decisamente allettante. Ma cos’è, quindi, che manca al giocatore per spingerlo a non accettare la proposta della presidenza del club francese?

Al momento, sia il giocatore che il suo team e i suoi consiglieri non vogliono legarsi alla squadra per altri tre anni. Questo mette il PSG in una posizione abbastanza scomoda.

Mbappé

Real Madrid alla finestra

Ed è proprio il Real Madrid che sta cercando di rubare il campione francese al PSG, cercando di inserirsi in questa crepa tra presidenza e giocatore.

A dire il vero, il club spagnolo è interessato a Mbappé da ormai diversi anni a questa parte ma, sino a questo momento, il Paris Saint Germain ha avuto sempre la meglio dato che riuscì a cogliere la palla al balzo, mettendo il giovane talento sotto contratto. Che ora, a partire dal 2020, le cose si ribaltino?

Questo è davvero molto probabile stando alle ultime voci di corridoio. Mbappé potrebbe indossare la maglia dei Blancos a partire dal 2020. Al momento, però, si deve ricordare che queste sono solo supposizioni e che per avere le conferme definitive di quello che si sta dicendo c’è bisogno di attendere dell’altro tempo.

Quando tutto verrà ufficializzato si capirà cosa ne sarà del nuovo campione francese e quale sarà la squadra da lui scelta per proseguire la carriera. Al momento, quindi, non rimane che continuare a rimanere informati in merito a tutte quelle che sono le notizie in merito, così da scoprire in che squadra giocherà la prossima stagione Mbappé.